sabato 2 febbraio 2008

dicevo..
i due vascelli della citta che poi mettero, sono in un lago, in cima ad una mantagna, non so se siano stati portati li a spalla o se ce li hanno costruiti, ma e assurdo..

siamo arrivati dicevo, siamo scesi dalla funivia e ci siamo cheisti il classico, che fare?
ci avviamo verso uno dei vascelli, ma prima che potessimo decidere il da farsi, questo parte e poi scopriamo che era l'ultimo del giorno, per qualche strana ragione qui chiude tutto ad orari casuali, ma solitamente sul presto.

quindi dobbiamo farcela a piedi fino alla citta con le terme, 2 ore dopo, tra foreste di bambu e neve, arriviamo alla citta piu grande che costeggia il lago, da li viene la foto mia davanti alla porta dell'inferno sospesa sull'acqua, prendiamo un autobus e andiamo verso le terme, ma scopriamo che anche le terme fanno orari a caso, quindi rimaniamo su fino a quando non arriviamo ad una mega stazione, da li, torniamo a tokyo con un treno decisamente meno figo dell'andata, ma comunque mille anni avanti trenitalia.

2 commenti:

ale ha detto...

ma nn ho capito..la porta è per l'inferno o per il paradiso?!
meglio saperlo!
nelle foto hai scritto che era x il paradiso..devi decidere..
attendiamo foto dei galeoni dei pirati dei goones!

Mauro ha detto...

i galeoni non gli abbiamo fotografati..
e la porta è per il paradiso E per l'inferno, dipende da quanto paghi

Cerca nel blog

sponsor ufficiosi