martedì 12 febbraio 2008

siamo andati ad un nuovo colloquio, ci ha dato l'aggancio uno dei camerieri del nobil duca, è il ristorante di un suo amico, arriviamo in ritardo a shinjuku, che è una zona incasinatissima e quindi lo chiamiamo per capire dov'è il ristorante, me lo dice e credo di capire, vado per la strada che ho capito ma subito diventa diversa dalla descrizione, allora lo richiamo e decide di venirci a prendere a piedi vicino ad una megascalamobile, è in maglietta, quindi sta gelando, arriviamo al ristorante(sardo) e inizia il "colloquio", praticamente ci chiede perchè abbiamo scelto il giappone, quando fanno questa domanda mi viene sempre da ridere, perchè un motivo non c'è..gli dico per il cibo, sorride, ci offre un caffè, poi ci dice che non può farci il visto, che dobbiamo averlo da studenti, ma il visto da studenti prima di maggio non l'abbiamo, e noi dobbiamo lavorare, ora, non a maggio, fino a maggio con cosa mangio?
non sono qui in vacanza, devo trovare un lavoro, ci dice che ciccia, che col nostro visto attuale non possiamo lavorare, anche se a me risulta diverso, e ci saluta..

allora andiamo alla scuola, temendamente in anticipo per le lezioni, ma in ritardo per trovare qualcuno in uffico, allora aspettiamo, le lezioni iniziano alle 6, arrivano le sei.. forse iniziavano alle 6 e mezza, arrivano anche le sei e mezza e nessuno arriva.. forse erano le 7.. alle sette non si vede nessuno, allora forse erano alle 7 e mezza.. fattostà che non arriva nessuno e ce ne andiamo.
oggi chiameremo per capire che cavolo succede.

oggi qui piove, e fa freddo.. potrèi approfittarne per imparare un po' di kanji, o inventarmi un nome in giapponese..vedremo.. credo mi eserciterò con l'ukulele..

in questi giorni ho un po' girato la zona in cui abito, ci sono dei prestinai molto buoni ed economici, che quando entri ti dicono qualcosa di incomprensibile sul "benvenuto, molto" ma rimane un mistero cosa dicano quando paghi, credo dicano quanto hai dato e quanto devono darti di resto, ma non ne siamo sicuri..

mi sono tagliato i capelli, ancora, e ho freddo, perchè il rasoio che avevo portato non va e quindi ho dovuto usare quello dell'italiano che sta in casa con noi, quindi ho i capelli più corti di prima ora..

nel frattempo la linea di internet va e viene, quindi non sempre riesco a pubblicare le foto che abbiamo fatto..
anzi, ha fatto, perchè ha comprato una supermacchinafotografica, migliore della mia, allora usiamo sempre la sua, e basta.

finito, non c'era molto da dire..

ora cercherò su internet tutti i ristoranti italiani di tokyo e andiamo da tutti a chiedere se hann bisogno di qualcuno cui dare dei soldi..speriamo

1 commento:

Giolly ha detto...

bravo siringo. quest ultima è proprio una buona idea... mi raccomando, sii diabolico e persevera

Cerca nel blog

sponsor ufficiosi